Ubicazione del servizio:

  • CITTA’:  San Remo
  • VIA:      Via Roma n.54
  • CAP:      18039

Recapiti Telefonici:

  • Tel:       0184.54.46.74
  • Cell       3899899585
  • Fax:      0184.54.46.74
  • E-mail:  casadimarcosanremo@gmail.com

Calendario di apertura:

La Casa Famiglia funziona ininterrottamente nell’arco delle ventiquattro ore, per l’intera settimana e per tutto l’anno.

Destinatari del servizio

La Comunità Familiare accoglie 8 utenti con disabilità nella sfera neuro-psico-organica che non hanno più il sostegno della famiglia a causa di morte o inabilità degli stessi per malattia od età avanzata.

Dall’anno 2008 L’Anffas di Imperia gestisce una Comunità Familiare “Dopo di noi”  Casa di Marco per un capienza di 8 utenti convenzionato con l’Asl n.1 imperiese e il distretto del territorio.

La comunità alloggio è una struttura residenziale avente la tipologia edilizia della casa di civile abitazione.

Finalità

La comunità familiare ha l’obiettivo di garantire una continuità all’ambiente familiare, dando agli utenti la possibilità di vivere in un contesto stabile ed emotivamente connotato.

La comunità accoglie per scelta un numero ristretto di persone (max 08) per garantire il rispetto dell’individualità e la qualità delle relazioni.

Gruppo di lavoro

La Casa delle Ginestre si avvale del seguente personale:

  • 1 Coordinatore
  • 2 infermieri
  • 5 OSS
  • 1 psicologa – psicoterapeuta consulente

Il Coordinatore di Comunità Familiare in particolar modo deve:

  • curare l’instaurarsi di un rapporto referenziale di fiducia con ogni ospite, valutandone i bisogni, le difficoltà e le capacità;
  • formulare, in accordo con i collaboratori, i programmi socio-educativi individuali e di gruppo, verificandone l’andamento;
  • indirizzare e sostenere i collaboratori nel definire i rapporti con gli ospiti e con le famiglie;
  •  formulare i turni di lavoro;
  • individuare attività e iniziative di integrazione presenti sul territorio;
  • occuparsi dell’organizzazione dei pasti, nel rispetto delle preferenze degli ospiti e di eventuali indicazioni dietologiche;
  • tutelare la cura e l’igiene di ogni ospite, verificandone sistematicamente l’immagine, il corredo e l’abbigliamento;
  • verificare le pulizie degli ambienti, curare le soluzioni di arredamento in armonia con le esigenze degli ospiti e occuparsi degli aspetti manutentivi ordinari della struttura;
  • essere sempre reperibile per rispondere a situazioni di emergenza.

I turni di lavoro sono organizzati in modo da assicurare la necessaria continuità di presenza nelle ventiquattro ore, secondo un calendario mensile concordato. Di regola, l’organizzazione funzionale di ogni struttura deve prevedere due assistenti per i turni di lavoro diurno, 1 operatore per il turno notturno e il supporto di una infermiera part – time per la preparazione terapie, aggiornamento cartelle sanitarie e  tutor dei percorsi sanitari.

Il gruppo degli operatori è supportato settimanalmente da una psicologa – psicoterapeuta che si occupa nello specifico di:

  • Supervisione dei casi;
  • Problematiche rispetto al programma e al lavoro.

Il Coordinatore di struttura si riferisce al Responsabile dei Servizi rispetto a problematiche organizzative, del personale e dei servizi.